mihai@ortodossi.ch

Annunciazione
Bollettino Parrocchiale Pasqua 2021

Cristo risorto, il vincitore della morte

A quanto risulta da un’indagine, in Svizzera un quarto della popolazione non si chiede cosa succede dopo la morte e un altro quarto ritiene che con la fine della vita su questa terra tutto finisca.

I fedeli della Chiesa Ortodossa, invece, dalla notte pasquale fino all’Ascensione cantano ripetutamente con forza il tropario della Pasqua: “Il Cristo è risorto dai morti, con la sua morte calpestando la morte e ai morti nei sepolcri donando la vita”. E nella notte di Pasqua testimoniano con i loro canti che “ora tutto si riempie di luce: il cielo, la terra, gli inferi”, perché “risorgendo dalla tomba, come aveva predetto, Cristo ci ha donato la vita eterna”. Cristo infatti è colui che passa al di là della morte e sconfigge la morte con la sua morte, poiché è la Vita stessa e niente e nessuno può vincere la Vita. Ascoltando questi canti qualcuno si potrebbe domandare: In che senso Cristo ha vinto la morte? A chi ha portato la sua liberazione?